La scelta del materasso
Accedi
  

prova

Senza titolo 1

 

La scelta del materasso deve seguire due importanti fattori: la dimensione e lo spessore.

La dimensione del materasso può influenzare la qualità e il benessere del riposo.

In linea generale,più grande è il materasso maggiore è il comfort che se ne riceve, ma bisogna regolarsi in base alla stanza e al letto a disposizione.

Molto spesso siamo condizionati dalla scelta del materasso, singolo o matrimoniale che sia, perché dobbiamo adattarlo al sistema letto che già abbiamo oppure abbiamo delle dimensioni del letto da rispettare tassativamente( spazio nella camera e/o numero di occupanti).

Questo può portare alla scelta di un materasso "limitato" che non ci dia il benessere e il 100% di qualità del riposo che cerchiamo.

Un materasso, per essere definito comodo deve seguire alcune piccole regole:

  • Deve avere una lunghezza di 15 cm superiore alla nostra altezza: se siamo alti 180cm meglio scegliere un modello da 200cm piuttosto che da 190cm.
  • Mai prendere un materasso della nostra stessa altezza.

Non possiamo scegliere nemmeno un materasso troppo stretto: deve permetterci di muoverci e di dormire senza essere troppo vicini ai bordi con braccia e gambe. Spesso dormiamo in diagonale, occupiamo più spazio in larghezza: con un materasso troppo stretto siamo sacrificati e il nostro riposo ne risente, inoltre c'è sempre il rischio di invadere l'altra metà del materasso e non far riposare nemmeno chi dorme con noi.

Se non ci sono problemi con  le dimensioni del letto e della stanza, è bene scegliere un materasso il più abbondante possibile, ma che allo stesso tempo non cada dai lati, sfrutti tutta la dimensione del piano offerto dalla rete e che permetta di stare comodo in qualsiasi posizione si assuma durante il sonno.

Non è possibile parlare di spessore ideale del materasso, perché tutto dipende dalle proprie preferenze ed esigenze. È chiaro che se un materasso è troppo sottile e costruito con materiali troppo morbidi, la qualità del sonno sarà bassa poiché probabilmente verranno percepite le doghe del piano letto o la rete.

Tuttavia, l’altezza migliore varia molto tra i diversi consumatori è ciò che uno può ritenere troppo sottile è sufficiente per l’altro e viceversa.

Oltre alla larghezza e la lunghezza ,altri fattori da considerare al momento di scegliere un materasso sono altezza e densità.

Uno dei materiali più gettonati è il memory foam, una schiuma viscoelastica, a lenta memoria, di densità elevata.

Con il materasso in memory foam, ogni parte del corpo è supportata in funzione del peso e della pressione esercitata; addio a posture innaturali che obbligano i muscoli a contrarsi per sostenere collo e schiena!

Per le sue caratteristiche, il memory foam è indicato come prodotto antidecubito nel settore sanitario.

Materasso in lattice:Il lattice è una sostanza di origine naturale, composto prevalentemente da acqua e caucciù, ottenuta attraverso materie prime selezionate e che garantisce un sonno rilassante e confortevole. Grazie alla sua elasticità è in grado di riassumere la forma originale anche dopo essere stato sollecitato e deformato per diverso tempo.
Inoltre è un materiale traspirante; permetterà di mantenere la temperatura del nostro letto costante, ideale sia d’estate che d’inverno.Permettendoci di godere del giusto riposo con qualsiasi clima e in tutte le stagioni.Il lattice inoltre è un materiale ipoallergenico, ossia a basso contenuto di sostanze che possono causare reazioni allergiche.

Materasso a molla: I materassi a molle sono costituiti da strati di imbottitura isolati a posati tra elementi metallici di supporto. Tali elementi metallici (le molle) sono a forma di spirale e hanno il compito di sostenere il corpo. Gli elementi metallici sono adiacenti e in contatto tra loro.
Il materasso a molle ,rispetto al Memory Foam, ha una minore capacità di adattarsi alle forme del corpo.

I modelli più rigidi sono particolarmente adatti a chi soffre di mal di schiena posturale e per le persone con problemi di motilità: facilitano il compito di salire e scendere dal letto.

Rispetto a un materasso a lattice il materasso a molle va scelto da chi soffre di sudorazione notturna. Il materasso a molle è molto più traspirante e si mantiene asciutto.

materassi a molle riescono a offrire moltissime gradazioni di rigidità.